LA DEVOZIONE AL MESE DI MAGGIO

   Ci avviciniamo al mese cosi detto "Mariano", Questa pratica di un “mese mariano” è diffusa anche nelle Chiese sia dell’Occidente che dell’Oriente. 

      La storia del Mese mariano comincia nel medioevo con il tentativo di cristianizzare le feste pagane in onore della natura in fiore. Evocando la Madonna, la creatura più alta, si potevano unire insieme i temi della Natura e della Santa Vergine.

  Così scrisse S. Pio da Pietralcina quando si avvicinava il mese di maggio:  “Ecco tornato il mese della nostra mamma del cielo” 

     E' da secoli che il mese di maggio è dedicato alla devozione della Beata Vergine Maria. 

      In passato, ma ancora oggi anche se raramente, nelle città e paesini era diffusa l’abitudine dei bambini di portare fiori per l’altare della Madonna: “lumi, canti, preghiere e fioretti davano gioconda espressione alla devozione verso Maria Santissima, che ci appariva allora come la Regina della primavera, primavera della natura e primavera dell’anima” (Paolo VI).

    In questi giorni possiamo offrire giorno dopo giorno alla Vergine anche i “fioretti” tipici del mese di maggio: cioè, regali spirituali, gesti di carità, qualche rinuncia, qualche preghiera in più, che non solo Le dicono il nostro affetto, ma anche il desiderio di essere più intimamente legati a Lei, sull'esempio di s. Massimiliano Kolbe, e tanti santi innamorati della Vergine come lui.

     I “fioretti” sono regali piccoli che vanno proprio al cuore della Madonna  e la fanno sorridere di gioia mentre ascolta e benedice i suoi devoti figli.    

     Questo mese di Maggio è chiamato anche il mese delle grazie e delle glorie di Maria,    anzi, soprattutto per i frutti spirituali che produce.

    Grazie di progresso spirituale, di rinnovamento di vita, di conversione, grazie temporali per la salute, per il lavoro, per gli studi, per la sistemazione per la famiglia.

    San Massimiliano Kolbe, per aiutare il fratello travagliato da pericolose angustie spirituali e materiali non trovò rimedio più efficace che raccomandargli con premura di fare il Mese di Maggio, e gli mandò libretti utili a fargli seguire il mese mariano giorno per giorno.

   Anzi, soprattutto per i frutti spirituali che produce, il mese di maggio canta le più alte glorie di Maria Corredentrice e Mediatrice di ogni grazia.

  Fare il mese di Maggio, è accumulare grazie, risolvere problemi o situazioni dolorose, ottenere il patrocinio della Divina Madre.

   Le parrocchie organizzano la “Peregrinatio Mariae” recando in processione tra le case e le famiglie un’immagine della Madonna attorno alla quale il quartiere di turno di si mobilita per onorare la visita della Madre celeste. Ai piedi di Maria si radunano le famiglie. 

 

I DOCUMENTI SULLA BEATA VERGINE MARIA

Download
ESORTAZIONE APOSTOLICA DI SUA SANTITÀ PAOLO PP. VI
Marialis Cultus.pdf
Documento Adobe Acrobat 132.5 KB
Download
LETTERA APOSTOLICA DI SUA SANTITA' S. GIOVANNI PAOLO II
Rosarium-Virginis- Mariae.pdf
Documento Adobe Acrobat 200.0 KB

APPROFONDIMENTI

CLICCA PER APPROFONDIRE
CLICCA PER APPROFONDIRE

 Per altri approfondimenti mariani, teologici, spirituali e devozionali sulla Beata Vergine Immacolata clicca sull'immagine o  QUI .

   Da sempre la venerazione della Beata Vergine e fonte di benedizione per tutte le chiese, sia Orientali che d'Occidente, venerato come la Theotokos.

   San Cirillo come altri vescovi credevano che Maria dovesse essere chiamata Theotokos, “Colei che ha dato la vita a Dio” (che viene tradotto anche come “Colei che ha portato Dio” o “Madre di Dio”).     Questa terminologia affermava che Gesù è “un’unica persona in due nature unite tra loro”.

Era nel 431 che un feroce dibattito ha agitato la Chiesa cattolica circa il titolo specifico da usare per la Beata Vergine Maria. Il dibattito richiese un raro Concilio Ecumenico nella città di Efeso per risolvere la questione.

PREGHIERE E DEVOZIONI MARIANE

      E’ sempre bene ricordare che, il Rosario non è una formula o un rituale, ma se viene fatto con amore, con passione, con tenerezza e profondità, si avverte che e la via che conduce al vero dialogo con Dio attraverso Gesù che ci guida la Vergine Maria per farci conoscere e comprendere lo spessore dell’amore che nutre per noi, è l’esperienza di sentire la soavità di questa preghiera, cioè parola per parola, questa preghiera che è la preghiera dello stupore, della meraviglia, di benedizione, di supplica, di abbandono un alta forma di preghiera contemplativa mistica.

Download
La parola Rosario significa "Corona di Rose".
Descrizione della corona del santo rosario negli scritti di di San Luigi Maria Grignion De Montfort fondatore della Compagnia di Maria e delle Figlie della Sapienza.
Monfort il rosario.pdf
Documento Adobe Acrobat 396.9 KB
Download
SantoRosario.pdf
Documento Adobe Acrobat 241.2 KB

I FIORETTI DEL MESE DI MAGGIO

nella nostra parrocchia.

 

1° MAGGIO

Permetti, o Vergine che anch'io ti onori: Tu sei la gioia dei nostri cuori.

Fioretto: In questo mese dirò spesso: Madonna mia, insegnami a pregare con te, insegnami a pregare come te.

 

2° MAGGIO   

Un dono io voglio da te, Maria: ti prego, salva l'anima mia.

Fioretto: Dedicherò 10 minuti ogni giorno alla lettura del Vangelo.

 

3° MAGGIO     

Splendente immagine del ciel tu sei. Sii tu la luce I degli occhi miei.

Fioretto: Mentalmente reciterò il Padre nostro, fermandomi a riflettere su ciascuna frase.

4° MAGGIO     

Questa mia vita, questo mio cuore ti prego, scaldami con il tuo amore.

Fioretto: Nella preghiera chiederò un bene spirituale, come la grazia, la pazienza, il perdono.

 

5 ° MAGGIO   

 Rendimi, o Madre l'anima pura; del cielo mostrami  la via sicura.

Fioretto: Per non perdere il raccoglimento rinuncerò a qualche programma televisivo.

 

6° MAGGIO   

Tieni lontano da questo cuore ogni peccato contro il Signore.

Fioretto: Per amore di Dio e di Maria, perdonerò un'offesa ricevuta.

 

7° MAGGIO

O Madre buona, pietà di noi. Madre di Dio I prega per noi.

Fioretto: Per oggi mi limiterò nell'uso del pro­fumo o delle sigarette.

 

8° MAGGIO

Nell'ultimo istante I della mia vita vieni in mio aiuto, I o Madre mia.

Fioretto: Farò visita ad un malato o ad una persona anziana e  Sola.

 

9° MAGGIO

Nel giorno ultimo di pianto Maria, coprimi con il tuo manto.

Fioretto: Tratterò tutti con gentilezza e corte­sia usando buone maniere.

 

1O° MAGGIO 

Dal cupo orribile eterno esilio Maria, liberami sono tuo figlio.

Fioretto: Compirò bene il mio dovere, facendolo per amore di Dio.

 

11° MAGGIO

  Se fra le eterne fiamme non sono o buona Madre è per tuo dono.

Fioretto: Oggi reciterò con devozione le Litanie della Madonna.

 

12° MAGGIO 

Vita dolcissima speranza mia, salve, purissima Vergin Maria.

Fioretto: Verificherò il mio modo di vestire, evi­terò ciò che è sconveniente, anche se mi piace.

 

13° MAGGIO

  Il tuo perdono per me vorrei per tutti i miseri perdon vorrei.

Fioretto: Oggi andrò a visitare una famiglia in difficoltà o un ammalato.

 

14° MAGGIO 

Siam peccatori; lo sono anch'io prega per noi, Madre di Dio.

Fioretto:  Sopporterò  con  pazienza  ogni contra­rietà e difficoltà, senza lamentarmi di tutto.

 

15° MAGGIO 

Per tutti i nostri cuori fedeli prega tu, splendida  porta dei cieli.

Fioretto: Toglierò da casa o dalla camera qua­lunque immagine indecente o poco religiosa.

 

16° MAGGIO 

Del mio cammino tu sei la stella a Te attirami I Vergine bella.

Fioretto: Leggerò l'istruzione di Gesù sulla pre­ghiera cristiana nel Vangelo di Matteo (cap. 6).

 

17° MAGGIO 

OMadre amabile I giglio tra igigli, stendi la mano: I siamo tuoi figli.

Fioretto:R iconoscer ò i miei d ifetti e debolezze, senza dare sempre la colpa agli altri.

 

18° MAGGIO 

A noi rivolgi, o Madre, quelle dolci pupille tenere stelle.

Fioretto: Oggi dedicherò un  pò di tempo a riflettere sulla presenza di Dio nella mia vita e nella mia casa.

 

19° MAGGIO 

Figlio tuo sono, caro mio bene: sciogli, pietosa le mie catene.

Fioretto: Nelle discussioni in famiglia non alzerò la voce, ma userò calma e serenità.

 

20° MAGGIO 

A voi, Giuseppe, Gesù e Maria, col cuore dono  l 'anima mia.

Fioretto: Durante  la giornata  reciterò atti di fede e di speranza.

 

21° MAGGIO 

A noi impetra  o fonte immensa, tutte le grazie che Dio dispensa.

Fioretto: Farò qualcosa di utile in famiglia, in comunità o in Parrocchia.

 

22° MAGGIO

  Salve, purissimo corpo divino, da pura Vergine nato Bambino.

Fioretto: Andrò in Chiesa a fare visita a Gesù Sacramentato.

 

23° MAGGIO 

Voglio cantarti Sposa di Dio, l'inno di grazie del cuore mio.

Fioretto: Cercherò di non  stare senza far  nul­la, perché «l'ozio è il padre dei vizi».

 

24° MAGGIO 

Lavami d'ogni macchia più lieve, fammi candido come la neve.

Fioretto: Non  mangerò niente fuori pasto du­rante questa giornata.

 

25° MAGGIO  Vergine santa che tutto puoi: in vita e in morte  prega per noi.

Fioretto: Non  dirò volgarità o parolacce, che sono sconvenienti ai figli di Dio.

 

26° MAGGIO 

Il frutto amabile del tuo seno nel cielo mostrami di gloria pieno.

Fioretto: Vincerò la tendenza a dire bugie o pettegolezzi.

 

27° MAGGIO 

So che tu sei Madre di Dio: per mia Madre  ti voglio anch'io.

Fioretto: Sarò più tener o e affettuoso con i miei familiari, gentile con tutti.

 

28°MAGGIO 

Alla mia lingua metti tu un freno: fa che non sia piena di veleno.

Fioretto: Eviterò maldicenze, critiche o mor­morazioni. Cercherò di parlare bene

di tutti, amici e nemici.

 

29° MAGGIO 

O Madre, stampami fin dentro al cuore le piaghe amabili del mio Signore.

Fioretto: Darò conforto ad una persona sola o angosciata, dando un pò del mio tempo.

 

30° MAGGIO 

Con Te sul Golgota al Figlio accanto

fà che si struggano questi occhi in pianto.

Fioretto: Spegnerò la televisione e rifletterò sulle grazie ricevute nella mia vita.

*****************************

PER ALTRI FIORETTI CLICCA QUI 

**************************

 UN PENSIERO AL GIORNO PER MARIA

**********

PRIMO GIORNO

Ti rendiamo grazie, o cara Mamma Tuttasanta, per la tua santa presenza nella nostra vita. Rendici testimoni autentici, degni di portare nel mondo il messaggio dell'Amore vero che non conosce confini.

Santa Maria, prega per noi. Padre, Ave, Gloria.

 

SECONDO GIORNO

“Ti benediciamo, o dolcissima Mamma, e ti ringraziamo con tutto il cuore per il tuo santo esempio di purezza e semplicità. Il tuo infinito Amore, che non conosce confini, sia per tutti noi un dolce sostegno per ogni nostra difficoltà.”

Santa Maria, prega per noi. Padre, Ave, Gloria.

 

TERZO GIORNO

“Ti lodiamo in eterno, dolce Maria benedetta, e ti benediciamo per tutte le volte che sai rendere le nostre sofferenze più leggere da sopportare, quando Tu chiudi gli occhi e sussurri dolcemente al nostro cuore: coraggio!”

Santa Maria, prega per noi. Padre, Ave, Gloria.

 

QUARTO GIORNO

“Il sorriso di Maria possa ravvivare le nostre giornate di tristezza e la sua luce illuminare i nostri giorni bui. Lo sguardo di Maria ci permetta di guardare i nostri fratelli con gli occhi dell’Amore vero e il suo respiro sia il modo di ringraziare nostro Signore per il grande dono della vita.”

Santa Maria, prega per noi. Padre, Ave, Gloria.

 

QUINTO GIORNO

“Nel tuo cuore, o Maria, poniamo le nostre insicurezze; Tu ci infondi il coraggio e la forza necessari per portare avanti una credibile e reale testimonianza di fede. Tu ci rendi più sicuri e consapevoli di non essere mai da soli, grazie Mamma santa!”

Santa Maria, prega per noi. Padre, Ave, Gloria.

 

SESTO GIORNO

“Ti rendo grazie, Mamma benedetta, per ogni tua coraggiosa sofferenza. Tu, che hai saputo accettare ogni volontà divina, sii per ciascuno di noi un modello da imitare, seguire e collocare al centro della nostra vita.”

Santa Maria, prega per noi. Padre, Ave, Gloria.

 

SETTIMO GIORNO

“Ti benedico, dolce Mamma dell’amore, e mi affido a Te. Ti affido tutti i miei cari, i miei amici, la mia Chiesa e tutti i suoi sacerdoti; ti affido la gente sofferente, sola, abbandonata, disperata. Prendici sotto il tuo manto in modo che nulla possiamo temere e, con te al nostro fianco, scorgeremo la strada della gioia e della pace eterne.”

Santa Maria, prega per noi. Padre, Ave, Gloria.

 

OTTAVO GIORNO

“A te Maria, Regina del Santissimo Rosario, il tuo grande Amore sia per noi l’immagine di un futuro ricco di fede, di speranza e di carità eterne. Le nostre preghiere siano per te una dolce catena che ci unisce al tuo amato Figlio e conduce tutti all’incontro della Verità che ci renderà liberi.”

Santa Maria, prega per noi. Padre, Ave, Gloria.

 

NONO GIORNO

“Ti benedico, o Mamma santa, e ti accolgo nella mia vita coma una stella luminosa. Ravviva le mie giornate con il tuo dolce sorriso; soccorrimi quando gli eventi mi rendono incapace di reagire. Confortami e sii sempre al mio fianco in modo che io possa attingere alla fonte del tuo grande coraggio.”

Santa Maria, prega per noi. Padre, Ave, Gloria.

 

DECIMO GIORNO

“Nel mio cuore, Maria; nella mia vita, Maria; nel cammino intrapreso, Maria. È grazie a te, Mamma, che ogni sofferenza si trasforma in volontà divina ed è grazie a te che l’Amore vero assume tutti i colori dell’arcobaleno.”

Santa Maria, prega per noi. Padre, Ave, Gloria.

 

UNDICESIMO GIORNO

“Ti prego, nostra cara Mamma del cielo, non abbandonare i tuoi figli; regalaci ogni giorno l’opportunità di migliorare la nostra vita aprendo i nostri cuori all’ amore verso Dio e verso i nostri fratelli. Posa il tuo sguardo dolcissimo su ognuno di noi e coprici con il tuo manto benedetto.”

Santa Maria, prega per noi. Padre, Ave, Gloria.

 

DODICESIMO GIORNO

“Uno sguardo, un soffio, un tocco leggero come un’ala di farfalla. Un granello di speranza, un respiro di salvezza e la fiducia nell’Amore vero che nulla e nessuno potranno mai toglierci. Sei Tu Maria, sei solo Tu.”

Santa Maria, prega per noi. Padre, Ave, Gloria.

 

TREDICESIMO GIORNO

“Per te, Maria”

Questa notte ho fatto un sogno:

Ho visto un mondo nuovo, pieno di colori!

Il blu di un cielo terso tempestato di diamanti,

Riversarsi nella più bella di tutte le aurore;

Le mille gradazioni di un sole dorato confondersi col cuore dei bambini sorridenti.

E un’aria fresca e profumata,un’acqua limpida e trasparente;

Il cuore verde delle foreste, colmo da miriadi di alberi maestosi.

E nuvole di petali lievi e profumati, assumere all’imbrunire le numerose sfumature delle gemme preziose.

E il turchese spumeggiante degli oceani della terra, il fuoco vivace delle amicizie vere e degli amori eterni.

Questa notte, ho sognato Maria!

Santa Maria, prega per noi. Padre, Ave, Gloria.

 

QUATTORDICESIMO GIORNO

“È tempo di affidarti i nostri sacerdoti, o Maria; è tempo di chiedere per ognuno forza di volontà, consolazione e amore assoluto verso il nostro Signore tuo Figlio. Proteggi coloro che fanno della loro vita un dono totale di sé per gli altri. Guidali come lampada luminosa sul cammino che li conduce ad incontrare Gesù Cristo, Maestro e Signore di tutto l’universo.”

Santa Maria, prega per noi. Padre, Ave, Gloria.

 

QUINDICESIMO GIORNO

“Fiori di delicatezza per Maria: un candido e fresco giglio al mattino; un allegro e festoso girasole alle dodici; una rosa profumata per il pomeriggio e il dolce e soave profumo del gelsomino alla sera. Tanti fiori per una Regina, tanto Amore per una Mamma Tuttasanta.”

Santa Maria, prega per noi. Padre, Ave, Gloria.

 

SEDICESIMO GIORNO

“O dolcissima Maria, ti affido tutti i giovani ragazzi che per terribili e crudeli circostanze perdono la vita.

Custodiscili sotto il tuo prezioso manto, affianca i loro genitori ed incoraggiali a sperare nonostante immane dolore in un futuro migliore. Fa’ che ogni famiglia possa abbandonarsi con fiducia alle tue cure e confidare in un domani migliore.”

Santa Maria, prega per noi. Padre, Ave, Gloria.

 

DICIASSETTESIMO GIORNO

“Tu sii benedetta, o piccola e dolce Madre mia, per tutte quelle volte in cui io mi rivolgo a te e tu mi tendi la mano. Tu colmi la mia vita di armonia, letizia, vitalità e tenerezza. Tu mi proteggi e stai eternamente al mio fianco. Tu mi hai collocato sul tuo cuore di amore e mi hai reso felice per sempre.

L’anima mia magnifica il Signore!”

Santa Maria, prega per noi. Padre, Ave, Gloria.

 

DICIOTTESIMO GIORNO

“Negli occhi dei miei piccoli fratelli sofferenti, nel sorriso delle persone sole che chiedono aiuto e nel cuore di chi mi vuole bene, vedo te Maria, Mamma di candore e simbolo di eterna lealtà. Benedico il buon Dio, in ogni circostanza della mia vita, per averti donata a noi come segno del Suo Amore infinito.”

Santa Maria, prega per noi. Padre, Ave, Gloria.

 

DICIANNOVESIMO GIORNO

“Tu sii lodata e benedetta, o Mamma Tuttasanta, per tutte le volte che hai accolto, con fede assoluta, la volontà divina; in modo particolare nella tua maternità celeste, compiuta per mano del Signore, nell’opera del Suo Spirito Santo. Guidami, con il tuo santo esempio, a sapere accettare con fiducia ogni Suo volere,

confidando totalmente e completamente in Lui, nostro Padre di salvezza.”

Santa Maria, prega per noi. Padre, Ave, Gloria.

 

VENTESIMO GIORNO

“Oggi ti affido, o Madre benedetta, tutte le donne del mondo: mamme, giovani ragazze, piccole bambine, religiose e consacrate. Non abbia mai più a sussistere su di esse, per mano di uomini senza scrupoli, violenze, brutalità, maltrattamenti, soprusi e danni psicologici. Proteggi queste tue figlie con la dolcezza del tuo infinito amore di Mamma.”

Santa Maria, prega per noi. Padre, Ave, Gloria.

 

VENTUNESIMO GIORNO 

“Nelle mani di Maria noi siamo come piccole e candide colombe: Lei ci accoglie delicatamente, ci accarezza con affetto, ci solleva coraggiosamente verso l’alto, ci lancia con tutte le sue forze nella direzione giusta e ci accompagna amorosamente con il suo sguardo benedetto fino a quando noi giungeremo sicuri

nel cuore del suo amato Figlio.”

Santa Maria, prega per noi. Padre, Ave, Gloria.

 

VENTIDUESIMO GIORNO 

“A te Maria: al tuo sentimento materno, al tuo abbraccio premuroso, ai tuoi occhi trasparenti e al tuo sorriso prezioso come la più splendida di tutte le gemme. A te affido coloro che perdono affetti, salute, casa e lavoro nelle numerose sciagure di questo mondo. Dona a ognuno il coraggio e l'energia fisica e spirituale per essere capace di rialzarsi e riprendere a vivere.”

Santa Maria, prega per noi. Padre, Ave, Gloria.

 

VENTITREESIMO GIORNO 

“Posa, o Maria, il tuo sguardo benedetto su tutti i nostri giovani; indica loro la retta via da seguire, affinché non abbiano mai a perdersi tra le grinfie di gente senza scrupoli, rovinando così la loro giovane vita. Poni sul loro cammino fratelli abili, degni della loro fiducia cosicché l’alba di ogni nuovo giorno sia tinta di amore e di speranza verso di te, Mamma Santa, e verso il tuo adorato Figlio.”

Santa Maria, prega per noi. Padre, Ave, Gloria.

 

VENTIQUATTRESIMO GIORNO 

“Per te Maria, stella splendente in un’alba luminosa: custodisci i veri valori cristiani come l’amore, la famiglia, l’amicizia, la purezza, la lealtà, la verità, l’onestà e il rispetto degli altri. Mostra al mondo intero che queste virtù esistono ancora poiché riflettono l’insegnamento del tuo amato Figlio, nella certezza

assoluta che Egli dimora sempre al nostro fianco.”

Santa Maria, prega per noi. Padre, Ave, Gloria.

 

VENTICINQUESIMO GIORNO

“Un volo di colombe, in alto nel cielo, rappresenta il cuore dei nuovi martiri. Ti affidiamo, o Mamma dolcissima, coloro che ogni giorno perdono la vita per mano della violenza, della crudeltà, del sopruso e delle ingiustizie. Accompagna con particolare attenzione questi eroi dei nostri tempi, regalando ai loro cari

profonda consolazione morale e spirituale.”

Santa Maria, prega per noi. Padre, Ave, Gloria.

 

VENTISEIESIMO GIORNO 

“Prenditi cura, o Mamma carissima, di tutti i bambini del mondo. Custodisci la loro purezza, cammina alloro fianco tenendoli sempre per mano, e sii per ognuno di loro il dolce respiro di Amore materno.”

Santa Maria, prega per noi. Padre, Ave, Gloria.

 

VENTISETTESIMO GIORNO 

“Nel mio cuore, Maria e sul mio cammino, ancora Maria. È Lei che mi guida e mi infonde sicurezza, quando tutto intorno si svuota e l’aria sembra priva di fede. Chiudo gli occhi, tiro un bel respiro e vado avanti. Perché Maria è con me, per sempre..”

Santa Maria, prega per noi. Padre, Ave, Gloria.

 

VENTOTTESIMO GIORNO

“Tu sii benedetta, Madre cara, per il sorriso dei nostri piccoli e le grida di gioia quando, correndo, essi ci vengono incontro in uno slancio di amore spontaneo. Te li affidiamo o Mamma Santissima, prendili sotto il tuo sacro manto e benedicili insieme ai loro genitori .”

Santa Maria, prega per noi. Padre, Ave, Gloria.

 

VENTINOVESIMO GIORNO

“Ti rendiamo grazie, Maria, per ognuna delle nostre giornate. Tu ci accompagni fin dall’aurora e la tua letizia è per noi potenziamento di grazia. Ci affidiamo a Te e ci rassereniamo tra le tue braccia poiché Tu, piccola Mamma del cielo e tesoro di noi, miseri peccatori, ci tieni incessantemente uniti a Te.”

Santa Maria, prega per noi. Padre, Ave, Gloria.

 

TRENTESIMO GIORNO

“Sei Tu, Maria, la Mamma universale. La tua presenza sia per noi motivo di lode, gioia e ringraziamento al nostro Signore. Il tuo conforto sia ragione di vita e dimostrazione assoluta di non essere mai soli. Il tuo cuore sia la nostra salvezza, il nostro rifugio, la nostra liberazione.”

Santa Maria, prega per noi. Padre, Ave, Gloria.

 

TRENTUNESIMO GIORNO

“Il mese dedicato a Maria non conosce mai fine. L’amore che la nostra Mamma nutre verso di noi non è stimabile in giorni, anni o secoli ma è un sentimento che procede in concomitanza con la tenerezza e la misericordia del Padre. Simile all’estensione degli oceani che nulla e nessuno potrà mai colmare maggiormente. A te Mamma e Regina dei cuori; a te Figlia benedetta da Dio e Madre di ogni uomo; a te stella del nostro cielo, luce della nostra anima, gemma preziosa e tesoro inestimabile. A te che fai girare il mondo con l'amore e porti il messaggio di pace universale e autentica. A te che ci hai fatto conoscere la via per giungere al nostro eterno e adorato Cristo, Signore di tutto l'universo. Tu sia benedetta, ora e sempre!”

Santa Maria, prega per noi. Padre, Ave, Gloria.